Uomini del terzo millennio

Uomini del terzo millennio, 2001 china retinata nera su cartoncino giallo, 60 x 23.50 . . . È accostabile alla concettualita’ ironizzando Giorgio De Chirico, abile nell abbandonare l identificazione compositiva all indefinito, pur in una rappresentazione di ineccepibile geometria strutturale. Indirettamente e inconsapevolmente De Ieso in questa mirabile ricerca si atterrebbe alla metafisica del…

Veglia

. . Il paesaggio mediterraneo sfodera rocce slanciate, quasi altere, forse così disegnate dal movimento carsico tipico della Puglia ma anche presente in Sicilia, grazie all’azione erosiva dell’acqua, ritte come spade, sentinelle di un mare in lontananza da dove i marinai giungevano alla scoperta o alla conquista di quel tesoro per cui ogni uomo lascia…

Processione

. .   … Una processione del popolo messinese potrebbe essere quella raccontata nei diari di un santo che, poche ore prima del terremoto del 1908, unita in “un solo corpo”, gettò un croci sso in mare dopo averlo decapitato, ri utando il dominio religioso, morale e la sottomissione a un Dio e i suoi rappresentanti. O potrebbe…

Ritratto di ragazze tra sogno e realtà

. . È la sensibilità di una mano libera vibrante che traccia la linea morbida, nella tessitura di un racconto colmo di emozioni, sentimenti, espressione dell’ispirazione del maestro. La linea all origine della “trama” pone lo spettatore in uno spazio frontale, dal quale è possibile intercettare, tra i meandri certosini dell’ordito, la presenza di alcuni fori, attraverso…

Il vento

. . Sofia intenso, e con punte di violenza, il vento della vita che inesorabile scorre tra gli uomini affrontati a esso quasi a riceverlo, intenti ad accettarne il furore e l’energia di un ciclone piuttosto che di una brezza lieve, e del suo fragore che scandisce il destino di ognuno di noi. Qualcuno gli gira…

San Corrado nella valle dei Pizzoni

. . La coppia ritratta di pro lo, rivolta verso il mare, ssa gli astri e il cuore trascendente e irraggiante della collina dirimpetto, medita forse su ciò che è stato il pellegrinaggio della vita, adagiata su una panchina bugnata, ove è un libro, tramandato per le future generazioni e un’anfora per l’acqua, o per le…

Ragazza col cappello (Il Nicoletto)

. . … Una giovanissima donna, non più ragazzina, mostra come tutte le donne di casa de Ieso, il vezzo dei capelli sapientemente raccolti di lato su una spalla scoperta da un vestitino da cui traspare un seno abbondante, dalle forme ben de nite. Simile a un cigno, il collo lungo, un po’ inclinato sulla destra,…

Apparizione

. . La strana coppia dagli sguardi estasiati sembra totalmente rapita dall’apparizione di un’entità superiore rivelatrice della loro missione sulla Terra e il cui messaggio lo si legge attraverso i tatuaggi che entrambi recano all’altezza della clavicola. La lumaca che contraddistingue la gura maschile simboleggia la nascita e il rinnovamento, ossia il riscatto dell’uomo sulla Terra…

Ritratto di Quirino De Ieso jr

. . Negli sguardi dei bambini si legge sempre qualcosa di chiaro e de nito, e allo stesso tempo d’innocente e di affascinante. Il maestro, coglie i tratti di quel carattere deciso e sicuro caratteristiche dominanti di Quirino De Ieso jr, il cui sguardo di bambino curioso e risoluto, forte e inquisitore, rivela una personalità preponderante destinata…